Ortodonzia

L’ortodonzia (dal greco “ortos”, dritto e “odontos”, dente) si occupa dello studio e della correzione di alcune difformità della struttura dentale. Le malocclusioni non curate infatti possono causare problemi inerenti respirazione, fonazione o masticazione. 

Tale branca dell’odontoiatria riguarda sia gli adulti sia i bambini in quanto si occupa del riallineamento dei denti di grandi e piccini.

Le malocclusioni possono essere causate principalmente da due categorie di problematiche: 

  • Problematiche ereditarie: fra queste problematiche possiamo annoverare l’affollamento dentario, le agenesie (ovvero la mancanza di uno o più denti dalla nascita), i diastemi interdentali e altre problematiche ereditarie. Queste problematiche genetiche sono causate dallo sviluppo della struttura facciale e sono risolvibili con semplici procedure ortodontiche. 
  • Problematiche ambientali: l’uso prolungato del ciuccio o il prolungato succhiarsi il dito, ma anche il posizionamento della lingua o atipicità scheletriche.

 

I trattamenti ortodontici

Il processo ortondontico si divide in varie fasi di trattamenti, con una fase preventiva, una fase d’intercettazione del problema e infine il trattamento tramite apparecchio dentale, o, più tecnicamente, con ortodonzia fissa e conseguente contenzione (il filo metallico inserito dietro all’arcata dentale per mantenere dritti i denti).

Grazie alle tecnologie all’avanguardia di cui disponiamo siamo in grado di  analizzare in modo estremamente approfondito ogni situazione per poter poi intervenire nel modo più efficace per restituire un sorriso armonioso ed equilibrato a chi l’aveva perso, senza disagi o sacrifici.

 

L’ortodonzia per adulti

L’ortodonzia per adulti è stata oggetto di ampi dibattiti. Negli ultimi anni, però, è cambiata la concezione stessa di ortodonzia: l’età media si è innalzata ed è cresciuta la cura e l’attenzione rivolta al proprio sorriso rispetto al passato, anche grazie ai nuovi macchinari e a procedimenti di ultima generazione che consentono di intervenire più efficacemente sui pazienti adulti.

È compito dell’ortodontista capire fin dove può operare per ottenere il risultato migliore: stabilire quali siano gli obiettivi raggiungibili e comprendere se siano di tipo esclusivamente estetico oppure anche funzionale.

Le moderne tecnologie consentono di ottenere ottimi risultati senza fastidi e disagi legati all’utilizzo dell’apparecchio tradizionale, per un risultato davvero all’altezza delle aspettative.

 

L’ortodonzia nei bambini

L’ortodonzia oltre al mantenimento e al ripristino delle arcate dentali si occupa di attuare un processo di rinnovamento dell’intero apparato stomatognatico. In età infantile questo processo è di più semplice attuazione.

L’ortodonzia intercettiva, ad esempio, può intervenire più efficacemente durante la crescita, tra i 5 e i 9 anni, permettendo uno sviluppo equilibrato dei denti. Può essere importante poi ricorrere alla collaborazione con altri esperti come i logopedisti, che possono completare del tutto la correzione. Il trattamento intercettivo facilita  poi le procedure di allineamento dentale con apparecchi di tipo fisso. 

Uno studio accurato della diagnosi è quindi la base di partenza per un piano di cure corretto. Importante è anche prevenire le cattive abitudini, come l’uso del ciuccio oltre i 3 anni o l’uso del biberon dopo i 5 anni d’età. Nei più grandi sono da considerarsi negative anche abitudini come quella di mangiarsi le unghie e mordere costantemente penne e altri oggetti.

Tutti questi accorgimenti possono prevenire o ridurre tutte le problematiche che l’ortodonzia ha il compito di correggere.

 

L’apparecchio Invisalign: l’innovazione in campo ortodontico

Quando si pensa agli apparecchi si ha l’idea che siano scomodi, antiestetici e che possano provocare imbarazzo. Adesso però non è più così: le soluzioni più invasive hanno lasciato spazio a soluzioni più discrete. Gli apparecchi di oggi, sia fissi che mobili, sono poco invasivi e si adattano perfettamente alla conformazione della bocca del paziente.

Una delle tipologie di apparecchio conosciute più discreta è l’apparecchio invisibile Invisalign. Quest’ultimo è trasparente e sostanzialmente invisibile, oltre ad essere poco fastidioso in quanto consente di lavarsi quotidianamente i denti senza difficoltà e senza l’ imbarazzo provocato da un apparecchio tradizionale.

Invisalign consente di allineare i denti con delle mascherine trasparenti pensate appositamente per il paziente, senza alcuna controindicazione. Nello specifico Invisalign è molto utile per la correzione di:

  • Morso aperto
  • Morso crociato
  • Spazi fra i denti
  • Affollamento dentale
  • Morso profondo
  • Morso inverso.

L’apparecchio Invisalign è un’ottima soluzione per riallineare e raddrizzare i denti ed è ideale soprattutto in età adolescenziale e adulta, quando alla necessità di modificare le arcate dentali durante il loro sviluppo si aggiunge il desiderio di ritrovare il piacere di sorridere, senza l’imbarazzo dell’apparecchio tradizionale.

Perché tutti meritano di ritrovare un sorriso armonico ed equilibrato grazie ad una soluzione ortodontica modellata sulla base delle loro specifiche esigenze e necessità.