Sedazione cosciente

La sedazione cosciente è una tecnica anestesiologica che consente di indurre il paziente in uno stato di rilassamento e amnesia, mantendolo cosciente ma non facendogli provare alcun dolore.

Questa pratica consiste nella somministrazione di una miscela di ossigeno e protossido d’azoto per via endovenosa o inalatoria. Al paziente verrà messa una mascherina nasale con la funzione di assicurare una sensazione di completo rilassamento e un successivo senso di sonnolenza, senza che il paziente stesso perda mai coscienza però. 

In questo modo lo stress, la paura e le preoccupazioni che possono precedere interventi di implantologia dentale si dissolvono, trasformandosi in una sensazione di rilassatezza. 

Bisogna poi ricordare che, grazie al ricorso alla sedazione cosciente, il paziente riesce sempre a mantenere la capacità di respirazione autonoma, rispondendo a qualsiasi stimolo provocato e dando al dentista il supporto richiesto, se necessario.

Quando effettuare la sedazione cosciente?

Il ricorso a questa tecnica anestesiologica è consigliabile per chi si deve sottoporre ad operazioni di particolare rilievo, piuttosto invasive, ma anche a coloro che hanno un profondo timore del dentista, timore che non consente loro di prendersi cura del loro sorriso in modo adeguato.

Molte persone, infatti, si bloccano al solo pensiero di dover effettuare un trattamento dentale, il quale scatena in loro una vera e propria angoscia, finendo così per trascurare l’igiene orale e continuando a rimandare le cure necessarie per mantenere il loro sorriso in salute. 

La sedazione cosciente serve perciò a tutti coloro che temono troppo il dentista per prendersi cura del sorriso, offrendo una soluzione semplice e indolore per avvicinarsi senza più paura alle cure odontoiatriche.

Come si esegue?

Prima di effettuare la sedazione cosciente, il professionista si documenta sulla storia clinica del paziente. Nel corso della valutazione verranno poi definite le tecniche chirurgiche più appropriate sulla base delle condizioni fisico-cliniche del paziente e verranno sempre monitorati i principali parametri vitali. 

La sedazione cosciente può essere eseguita facendo ricorso a molteplici tecniche differenti. La più conosciuta ed utilizzata consiste nell’uso di un ago cannula, che viene inserito endovena, attraverso il quale si somministrano i farmaci. 

Si procede poi con l’inserimento di una miscela di protossido di azoto ed ossigeno. Il protossido è un gas che non viene metabolizzato dal nostro organismo e viene successivamente eliminato attraverso la respirazione.

Sedazione cosciente: raccomandazioni

Esistono delle precise raccomandazioni da tenere in considerazione dopo essere stati sottoposti ad un intervento in cui è stata effettuata la sedazione cosciente. 

Bisogna ricordarsi di seguire scrupolosamente la terapia farmaceutica prescritta dal medico al fine di ritornare alla propria quotidianità in modo rapido e indolore. Eventuali gonfiori e dolori in seguito all’intervento sono quasi sempre inesistenti o poco frequenti. 

Importante è poi stare a riposo fino al giorno seguente al fine di rimettersi del tutto. Evitare di mettersi alla guida o compiere attività che richiedono una determinata concentrazione e infine evitare assolutamente l’assunzione di alcolici. 

Grazie alla sedazione cosciente anche i più timorosi potranno ritrovare il sorriso in totale serenità, superando una volta per tutte la paura del dentista.